sabato 26 maggio 2012

LA COMMISSIONE AFFARI SOCIALI DELLA CAMERA PROMUOVE UN DISEGNO DI LEGGE CHE RIGUARDA I MALATI DI MENTE E SUSCITA UN VESPAIO. I FAUTORI DELLA LEGGE BASAGLIA E DELLA CHIUSURA DEGLI O.P.G. PARLANO DI RIEDIZIONE DEI VECCHI MANICOMI

Franco Basaglia
La commissione Affari sociali della Camera ha approvato, martedì scorso,  il testo di riforma della Legge 180, avanzato  dall'onorevole del Pdl Carlo Ciccioli (Pdl).
 Il DDL parla di Trattamento Sanitario Necessario, della durata di 15 giorni, rispetto agli 8 del TSO.
Prevede inoltre  "il trattamento necessario extraospedaliero prolungato, senza consenso del paziente, finalizzato alla cura dei pazienti che necessitano di trattamenti sanitari per tempi protratti in strutture diverse". Questo genere di terapia dovrebbe avere una durata di sei mesi  estensibile continuativamente fino e non oltre i dodici mesi.
Tale disegno di legge ha provocato reazioni, soprattutto tra chi s'è battuto per l'approvazione della legge che sopprime, entro il 31 marzo 2013 gli OPG.
Stefano Cecconi, rappresentante  del Comitato nazionale StopOpg  ritiene, per esempio,  che tale disegno "se verrà tradotto in legge riaprirà la buia stagione dei manicomi”.

“La legge Basaglia - dice Cecconi (Cgil)- ha interrotto secoli di abusi e di costrizioni nei confronti di migliaia di persone, private della libertà e della dignità e obbligate all’internamento, limitando a situazioni acute e straordinarie, e con precise garanzie per la persona, la possibilità di trattamento sanitario obbligatorio. I manicomi sono stati aboliti, proprio in quanto destinati a riprodurre - per la loro natura - disagio, sofferenza e devianza. Sono stati aboliti perché sono una risposta sbagliata in termini di cura. Non a caso l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Unione Europea, con Libro verde sulla salute mentale, hanno indicato come modello la legge 180”
“Eppure - aggiunge il rappresentante "StopOpg" - sappiamo che la riforma Basaglia non è stata applicata pienamente: troppo spesso il diritto alla salute mentale non è garantito su tutto il territorio nazionale. In modo strisciante si sono riaperte strutture che assomigliano ai vecchi ospedali psichiatrici e troppo spesso l’unica risposta sono i farmaci. Questa situazione, se non affrontata, porta all’abbandono di chi soffre e delle loro famiglie. E offre pretesti ai “nostalgici” del manicomio. Per questo insistiamo: bisogna investire nei servizi territoriali, con Centri di Salute Mentale accoglienti, centri diurni, servizi domiciliari e residenziali, per garantire 24 ore su 24 la “presa in carico” delle persone e dei loro familiari, e l’inclusione sociale e lavorativa".
Dura anche la reazione di Margherita Miotto, capogruppo del Pd in commissione Affari sociali della Camera, la quale  sostiene che il testo di riforma presentato dall'on. Ciccioli rappresenta "un passo indietro di quarant'anni".
Pure l'Italia dei Valori si dice contraria perchè si tratterebbe di  " un provvedimento disumano che calpesta la dignità e i diritti delle persone".

CLICCA
 manicomio di quarto

IL PRC DI BARCELLONA INTENDE COGLIERE L'OCCASIONE PROPIZIA PER ESPRIMERE LA PROPRIA VOCAZIONE SOCIALE NEL SOSTEGNO ALLA NUOVA AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Il segretario del Circolo "Nino Pino Balotta" del PRC di Barcellona, Pasquale Rosania, che ha operato instancabilmente assieme ai suoi compagni di partito durante la campagna elettorale delle recenti "amministrative", soddisfatto  per la vittoria conseguita da Maria Teresa Collica nel ballottaggio dei giorni scorsi, fiducioso nell'operato della nuova amministrazione, promette in una nota l'impegno del partito di continuare con la costanza di sempre il proprio impegno sociale nel sostegno al non facile governo amministrativo.
"La nuova amministrazione di Barcellona, finalmente consacrata dalle urne - scrive Rosania - rappresenta a nostro parere una grande occasione di rinascita per la città e i suoi abitanti. Coscienti che non tutti i propositi troveranno puntuale applicazione a causa delle difficoltà che governare questo territorio comporta, cui si sommano quelle economiche, il Circolo Nino Pino Balotta tiene a sottolineare che non intende perdere, stavolta dall’interno della macchina amministrativa, la propria vocazione sociale e l’attitudine al lavoro politico costante, al di là del momento elettorale.
Così, ribadendo il nostro impegno nella giunta in cui siamo presenti tramite il dott. Roberto Iraci, la nostra maggiore preoccupazione sarà non perdere il contatto col territorio e far svolgere al nostro Circolo un ruolo di input politico cruciale, raccogliendo le istanze delle realtà più disparate, con particolare riguardo al mondo giovanile.
Dunque, il nostro Circolo sarà sempre aperto con la chiara intenzione di dimostrare che questa amministrazione fa sul serio e che il contributo della sinistra e di Rifondazione Comunista può essere determinante"
.

venerdì 25 maggio 2012

PIPPO MESSINA, L'ARTISTA POLIEDRICO, SFORNA UN'ALTRA SUA OPERA LETTERARIA

Auguri a Pippo Messina per una felice affermazione della sua ultima produzione letteraria.
Il suo recente libro "Ulisse destino di se stesso" sarà presentato a Messina al Salone delle Bandiere del Comune.
L'artista barcellonese non è nuovo a produzioni classicheggianti che attraggono e affascinano, oltre che per il contenuto, per la forma espressiva dal sapore poetico.

BARCELLONA: MARTEDI' CINQUE GIUGNO S'INSEDIA IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE

clicca


AULA CONSILIARE DI PALAZZO LONGANO
Il presidente uscente Francesco Crinò  ha convocato il consiglio comunale di Barcellona per le ore 19 del giorno 5 giugno. Si dovrà trattare il seguente ordine del giorno: 
Insediamento del Consiglio Comunale e giuramento dei consiglieri;
Esame di ipotesi d'ineleggibilità e incompatibilità ed eventuali surroghe;
Elezione del Presidente e del vice Presidente del Coinsiglio Comunale;
Elezione di un componente dell'Ufficio di Presidenza, comeda Statuto.

BARCELLONA P.G. = E ADESSO GLI ASSESSORI SONO TUTTI...DELEGATI

S'è avviata stamani l'attività della nuova amministrazione comunale.
Ai singoli assessori componenti la Giunta municipale, che dovranno collaborare con il nuovo sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, Maria Teresa Collica, sono state assegnate in mattinata le rispettive deleghe, come segue:
Giuseppe Saija, chiamato al ruolo di vice sindaco, ha avuta  affidata la delega per  Sanità e Igiene.
Davide Bongiovanni, Contenzioso ed Attività produttive,
Raffaella Campo, Cultura, Pubblica Istruzione, Spettacolo;  
Roberto Iraci, Urbanistica e Ambiente;  
Lina Panella, Servizi sociali, Politiche europee; 
Cosimo Recupero, Sviluppo Economico e Bilancio
A tutta la Squadra auguri di buon lavoro.

VOLARE OH OH: MANIFESTAZIONI DI VOLO LIBERO IN DELTAPLANO

Con l'arrivo della bella stagione il calendario del volo libero, vale a dire
senza motore in deltaplano e parapendio, si affolla di nuove manifestazioni lungo tutta la penisola
In SICILIA - San Fratello (Messina) - Trofeo Angelo D'Arrigo
Si svolgerà dal 15 al 17 giugno nella splendida cornice del Parco dei
Nebrodi, in territorio di San Fratello (Messina), la prima edizione del
Trofeo Angelo D'Arrigo.
La kermesse di volo libero in deltaplano e parapendio è intitolata al
campione e ricercatore scomparso tragicamente nel 2006 mentre viaggiava come
passeggero su un piccolo aereo. L'iniziativa è fortemente legata alla
Sicilia e tende a farne apprezzare luoghi e tradizioni, valorizzando le sue
enormi potenzialità, non ultime quelle per il volo sportivo. Nell'area di
atterraggio, in una spiaggia di Acquedolci (Messina) allestita con numerosi
stand, si alterneranno vari momenti di spettacolo, iniziative artistiche,
sportive e culturali, dalla musica dal vivo, agli aeromodelli, dai
giocolieri alle visite delle aree archeologiche ed altro ancora.
Sempre attiva la fondazione Angelo D'Arrigo mantiene viva la memoria di
questo straordinario pilota che ha sorvolato i luoghi più affascinanti del
pianeta, Sahara, Everest, Siberia, Aconcagua, riuscendo a scrivere imprese
capaci di ridefinire i confini del delicato rapporto tra uomo e natura.
Altre manifestazioni:
VENETO - Feltre (Belluno) - Campionato Italiano Deltaplano
La 29.a edizione del Trofeo Guarnieri si disputerà a Feltre (Belluno) dal 15
al 17 giugno e sarà valida come Campionato Italiano di Deltaplano.
PIEMONTE - Mondovì (Cuneo) - Deltaplani in volo sulle Alpi Marittime
Dopo vari rinvii dovuti alle cattive condizioni del tempo, un ultimo
tentativo di disputare il Trofeo Malanotte, con valenza per le classifiche
internazionali e nazionali, è stato fissato per il 2 e 3 giugno.
L'appuntamento riguarda i piloti di deltaplano
LOMBARDIA, PIEMONTE, CANTON TICINO (Varese, Como, Verbania,
Monte Generoso) - Trofeo 3 Laghi
Una simpatica iniziativa si svolgerà sotto il nome di Trofeo dei 3 Laghi in
quanto una serie di raduni toccheranno i bacini lacustri di Lugano, Como e
Lago Maggiore.
Le diverse tappe della manifestazione toccheranno Laveno (Varese) il 27
maggio con recupero il successivo 2 giugno in caso di meteo avversa, la Val
d'Intelvi (Como) il 24 giugno, il Monte Generoso (1704 m) in Canton Ticino
(Svizzera) il 26 agosto, Gera Lario (Como) il 9 settembre e la Val Vigezzo
in provincia di Verbania il 22 successivo.

MARIA TERESA COLLICA RIUSCIRA' A DIMOSTRARE CHE A BARCELLONA POZZO DI GOTTO E' POSSIBILE CAMBIARE PAGINA...

"Ragazzi, vedere tutte le foto della vittoria e dell'insediamento del nuovo sindaco mi ha dato una sensazione di tristezza perchè io non volevo finisse cosi....questo credo sia normale. la cosa però che mi ha dato un fastidio incredibile e un senso di squallore è stato vedere certi personaggi tipo XYZ a stretto contatto e a scortare la sindaca come se fosse una sua creatura....vi prego amici del centro sinistra....prendete subito le dovute distanze da questi personaggi....ce ne sono anche altri....ma ne cito uno per tutti. se il vostro cambiamento vuole essere vero e sincero, se volete davvero fare cose buone e belle beh...se volete essere creduti....e allora tagliate con questa gente che a mio avviso rappresenta lo stravecchio della politica più stravecchia che ci sia....quella politica che i giovani come me odiano....sia di destra che di sinistra".


ATTENZIONE, amico di barcellonablog, il brano che hai testè letto non è il frutto di una mia elucubrazione, ma  il commento un po' amaro scritto,  su Facebook,  da un giovane che, durante la campagna elettorale, era schierato a favore del candidato Catalfamo.
E' una riflessione amara,ma pacata, venata d'una preoccupazione verosimilmente sentita, che potrebbe essere addirittura condivisa, anche da chi  non ha votato per il candidato del centrodestra. 
E  potrei condividerla anch'io, se della qualità della vittoria di Maria Teresa Collica avessi lo stesso concetto scettico di questo giovane.
Senonché, differentemente da lui, io non riesco a pensare che  il cammino aperto dalla clamorosa vittoria del 21 maggio possa essere ostacolato dalla presenza di qualche "vecchia stampella", identificabile con la politica "più stravecchia che ci sia....quella politica che i giovani[...] odiano....sia di destra che di sinistra"  
Non lo penso in maniera convinta, perché considero quel risultato elettorale tutt'al più  marginalmente collegabile alla capacità di questo o quel senior di corte, essendo stato determinato prevalentemente dal connubio tra l'irrompente simpatia della candidata e  la straripante - è il caso di dirlo - volontà dell'elettorato di rompere con i Nania,  diventati ormai  il simbolo di quella politica vecchia che  un po' dovunque si cerca di superare.
Mi si dirà::"Ma come si spiega allora che, al primo turno, il centrodestra  (Pdl+Udc) ha conquistato i due terzi  dei consiglieri comunali, che faranno la maggioranza assoluta?"
Si spiega allo stesso modo con cui si interpreta il fatto che, pur avendo ottenuto solo un paio di consiglieri, la candidata del centro sinistra ha conquistato personalmente tante preferenze da potere contendere e vincere la sindacatura, nel ballottaggio con Catalfamo. 
In altri termini: è il caso di dire che le categorie destra e sinistra sono ormai sfumate, e soprattutto nella nuova realtà barcellonese, talmente evaporate da potere far dire che la vittoria è stata il  frutto pieno del connubio tra il carisma della candidata e la ferma voglia della Communità di voltare pagina.
Cosa, questa, che dovrà essere  tenuta presente anche e soprattutto da  un'eventuale corte stantia nel momento in cui volesse tentare di condizionare l'operato della giovane prima cittadina, accampando impossibili diritti di priorità nell'offrire... una mano nello svolgimento di un compito amministrativo che spetta indiscutibilmente soltanto all'eletta.. 

Francesco Cilona

giovedì 24 maggio 2012

I SOGNI REALIZZABILI DI VALERIO, ANTICO PERSONAGGIO CARATTERISTICO DI BARCELLONA


Valerio è un gran sognatore.
-Sogna ad occhi aperti .
-Ma saranno mai realizzati i sogni di Valerio?
***********************************************
VALERIO HA SEMPRE SOGNATO:
* una casa per ogni famiglia;-una scuola per lo scientifico
* il senso unico nel "passo caudino" che unisce Piazza Stazione vecchia con via Umberto Primo;
*un'arteria che colleghi il centro di Barcellona con Milazzo;
* il completamento e la RIVALUTAZIONE dell'ospedale di Sant'Andrea;
* l'adeguamento del servizio pubblico di autobus alle reali esigenze della città;
* la riparazione di tutte le strade in stato d'abbandono;
* una paletta ed un sacchetto per quanti portano i loro cani a far la cacca sui marciapiedi;                                                                                              
* i marciapiedi riparati:
* le erbacce  estirpate;
* la raccolta  veramente differenziata dei rifiuti                      
* La pulizia seria delle strade;
* un adeguato Corpo di Vigili Urbani;
* un vigile che multi i negozianti che non pongono gli scatoloni vuoti  ripiegati accanto ai contenitori della spazzatura;
* il completamento di tutti i lavori cominciati e non ancora ultimati;
* il ripristino dei servizi pubblici tolti o depotenziati;
* la balneabilità della zona attigua al depuratore;
* il controllo della funzionalità del depuratore;
* il riassetto del territorio e della funzionalità di torrenti e saie.

VOLTATA LA PAGINA, SI LEGGA ADESSO COSA CI SARA' DA FARE

"Adesso bisogna guardare avanti e sperare che la nuova giunta nei limiti del possbile possa darci una mano d'aiuto per poter risolvere il problema della scuola".(Commento tratto da Facebook)
Leggendo alcuni commenti su facebook, questo sopra riportato m'è parso davvero significativo e importante Chi l'ha scritto ha ricordato l'esistenza di un problema effettivamente vitale per la nostra Comunità, che sicuramente va oltre le disquilie e contestazioni che sono apparse in altra pagina dello stesso FB, dove anzicché riferirsi ai problemi che assillano la città, s'è privilegiato sottolineare polemicamente che il vecchio sindaco non era stato presente in occasione della proclamazione del nuovo o che il nuovo assessore al bilancio dovrebbe essere gongolante per avere trovato in cassa la disponibilità reale di 300.000 euro  e quella in prospettiva di tanti altri milioni per l'esecuzione di opere pubbliche già avviate o da avviarsi. 
Adesso, visto che è finita la campagna elrettorale e che per la Città si apre un nuovo ciclo amministrativo, non sarebbe più utile mettere da parte le botte e risposte dal sapore salmastro, e concentrare l'attenzione su ciò che si può e si deve fare per il bene di Barcellona Pozzo di Gotto? 
)

-

 
 

mercoledì 23 maggio 2012

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE PONE IL GOVERNO NAZIONALE DI FRONTE AL GRAVE PROBLEMA DEL PRECARIATO IN SICILIA

Stamattina alle ore 11 presso la sede del Ministero del Lavoro, il Presidente della Regione Siciliana On. Raffaele Lombardo ha incontrato il Ministro Patroni Griffi e gli ha esposto la condizione del precariato negli Enti Locali e nella Regione.
Il Presidente, dopo aver premesso che il Governo regionale che presiede e l’Assemblea hanno disposto il blocco delle assunzioni sin dall’inizio della Legislatura, ha fatto il quadro del precariato delineandone dettagliatamente le dimensioni, le qualifiche, le fasce anagrafiche.
Ha prospettato al Ministro la inderogabilità di un piano condiviso per la stabilizzazione che contempli il livello economico, le qualifiche, gli oneri a carico della Regione e degli enti locali e i tempi della riduzione degli organici.
Il Presidente ha fatto riferimento allo schema del ddl contenente la nuova delega sul lavoro pubblico nel quale all’art. 2 – lettera g, si parla di “valorizzazione dell’esperienza professione acquisita con rapporto di lavoro flessibile”.
Il Presidente si è impegnato inoltre a confrontare, entro 15 giorni con i tecnici del Ministero del Lavoro e dell’Economia, un Piano per il superamento del precariato siciliano.
Il Presidente riferirà nei prossimi giorni nei dettagli circa i contenuti dell’incontro alle rappresentanze sindacali e ai parlamentari regionali interessati alla materia e che tanto hanno fatto per sensibilizzare le forze politiche e il Governo al fine della soluzione dell’annoso problema.

BARCELLONA POZZO DI GOTTO: I PRIMI PASSI DEL NEO SINDACO MARIA TERESA COLLICA

 FORMULATA LA NUOVA GIUNTA E CONSEGUITE LE CONSEGNE DEGLI ATTI CONTABILI

Maria Teresa Collica ha oggi ufficializzato la formazione del proprio esecutivo, che, come proposto alla vigilia delle elezioni, sarà composto da  Giuseppe Saija (medico di base), Cosimo Recupero (consulente finanziario), Roberto Iraci (geologo), David Bongiovanni (avvocato),  Lina Panella (sociologa),  Raffaella Campo (insegnante). La proclamazione della nuova Giunta averrà dopodomani, quando i sei assessori saranno convocati per prestare il  giuramento e ricevere la delega relativa alle competenze assegnate.
 Stamattina il nuovo sindaco ha partecipato alla consegna simbolica della "Cassa del Comune" con  la verifica ed il passaggio del bilancio, effettuate alla presenza di consulenti specifici e del sindaco uscente, Candeloro Nania.
Il prossimo 6 giugno sarà insediato il nuovo Consiglio Comunale.

LA CITTA' ADESSO HA BISOGNO DI SERENITA' E DI VOGLIA DI RIPRESA:

Adesso che le elezioni si sono concluse e la Città ha inteso, con la l'elezione di Maria Teresa Collica a sindaco, imprimere una svolta nella conduzione amministrativa di Palazzo Longano, è sperabile che il clima  surriscaldato della  campagna elettorale torni nei parametri della normalità.
Di modo che, ora che il tricolore fascia l'intraprendente candidata portata a grande maggioranza alla gestione  della città,   l'esigenza di concordia venga assecondata dal volere di tutti.


martedì 22 maggio 2012

MARIA TERESA UNA GRANDE SORPRESA


Tutti ne hanno parlato

 

 Ora è gia sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto

  1. Barcellona: Pdl sconfitto, |trionfa Maria Teresa Collica | Quotidiano ...

    messina.blogsicilia.it/barcellona-pdl...maria-teresa-collica/87928/
    21 maggio 2012 - La ricercatrice universitaria Maria Teresa Collica è il nuovo sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto. Bruciante sconfitta per il Pdl, che per dieci ...
  2. vo(l)tiamo pagina | Maria Teresa Collica sindaco per Barcellona ...

    mariateresacollica.org/
    Maria Teresa Collica sindaco per Barcellona Pozzo di Gotto ... Pubblicato da Maria Teresa Collica — maggio 18, 2012. 0. Questa sera chiuderemo la campagna ...
  3. Maria Teresa Collica | vo(l)tiamo pagina

    mariateresacollica.org/tag/maria-teresa-collica/
    4 giorni fa – Giovedì 10 Maggio: - ore 20.50 confronto politico su Antenna del Mediterraneo. Venerdì 11 Maggio: - ore 20.30 confronto politico su Onda TV ...
  4. Maria Teresa Collica è il nuovo sindaco di Barcellona Pozzo di ...

    www.tempostretto.it/.../ufficiale-maria-teresa-collica-nuovo-sindaco-...
    1 giorno fa – I risultati giunti poco dopo la chiusura dei seggi hanno da subito fatto intuire quanto confermato alle 16.39: Maria Teresa Collica, candidata di ...
  5. Notizie relative a maria teresa collica

    Stretto web
    1. Sicilia ballottaggi: la disfatta di Barcellona
      Canicatti Web Notizie‎ - 6 ore fa
      ... un lungo corteo festante con tanto di bandiera italiana per acclamare il nuovo sindaco Maria Teresa Collica, candidata nelle file della sinistra ...
  6. MARIA TERESA COLLICA SINDACO DI BARCELLONA

    www.amnotizie.it/news/.../maria-teresa-collica-sindaco-di-barcellona
    1 giorno fa – MARIA TERESA COLLICA SINDACO, C'E' L'ARTIMETICA CERTEZZA ... MARIA TERESA COLLICA ED I SOSTENITORI AL MUNICIPIO DI ...
  7. Maria Teresa Collica | Facebook

    it-it.facebook.com/mariateresa.collica
    Iscriviti a Facebook per connetterti con Maria Teresa Collica e altre persone che potresti conoscere. Grazie a Facebook puoi mantenere i contatti col mondo e ...
  8. Ballottaggi: Maria Teresa Collica nuovo sindaco di Barcellona ...

    www.strettoweb.com/2012/05/...maria-teresa-collica-nuovo.../38090/
    1 giorno fa – Mancano ancora i dati ufficiali, ma dagli scrutini in corso, sembra certa la vittoria di Maria Teresa Collica, avvocato e ora nuovo sindaco della ..

UN FIORE PER MELISSA



L’attentato di Brindisi ha sconvolto le nostre coscienze perché ha stroncato la giovane vita di Melissa e segnato per sempre quella delle sue compagne, il fatto, poi, che l’atroce gesto sia stato compiuto contro una scuola, frequentata, tra l’altro, esclusivamente da giovani donne, rende ancora più dolorosa la ferita inferta non solo alle ragazze ed alle loro famiglie, ma ad ognuno di noi e all’intera società, perché colpire una scuola, per di più intitolata a Francesca Morvillo Falcone, significa colpire un presidio di civiltà, cultura e legalità.

A prescindere dall’accertamento delle responsabilità (mafia, terrorismo, corpi deviati dello stato, gesto isolato di un folle) che è compito degli organi inquirenti, noi cittadini comuni non possiamo restare inerti e inebetiti dalla paura, dallo sconcerto e dalla rabbia ma dobbiamo farci protagonisti di gesti di attenzione e responsabilità democratica che dimostrino l’esistenza di una società civile vigile e capace di coesione sociale e solidarietà.

L’iniziativa “Un fiore per Melissa” vuole essere uno dei tanti modi in cui possiamo dimostrare tutto ciò e non soltanto un moto dettato dall’emozione.

Un gesto semplice, pulito, nonviolento… Sabato 26 maggio ore 8.00, ad una settimana dal tragico evento, in tutte le scuole d'Italia portiamo un fiore fuori dalla scuola in memoria di Melissa.

Invito tutti a partecipare e a farsi promotori di questa iniziativa nelle proprie città e nei propri comuni, mandiamo un messaggio come questo ai nostri amici, facciamoci portavoce dell’iniziativa fuori dalle scuole dei nostri figli o compagni o nipoti e non solo, inondiamo di fiori tutte le scuole d'Italia in memoria di Melissa.

Vi chiedo di farlo per trasformare questo luogo spesso virtuale in un’ occasione per fare qualcosa di reale.

Vi allego il link dell’Evento di “Marcia silenziosa della dignità” e la locandina che potete scaricare e stampare liberamente e affiggere in tutte le scuole d’Italia.

_______________________________________________
Ringrazio Stefania Spanò per la realizzazione della locandina. Stefania è un’illustratrice grafica, autore, esperta di comunicazione che da tempo ha intrapreso un percorso di denuncia sociale. I suoi lavori nascono da questo impegno.
Pina Miceli

COMMENTINO ALLA VITTORIA DI MARIA TERESA COLLICA

 BADARE AL FUTURO DI BARCELLONA POZZO DI GOTTO E' ADESSO ESIGENZA PRIORITARIA


 


   



Se qualcuno s'attendesse che oggi, in questo post, io stia scrivendo il "panegirico" all'esaltante successo conseguito da Maria Teresa Collica, nel ballottaggio di ieri, resterebbe deluso, per il semplice fatto che barcellonablog, continuando la linea della sobrietà, non s'azzarderà neppure in questa importante occasione a sbrodolarsi in eccessive lodi, né verso la persona, né verso la città che con un formidabile colpo di schiena ha... cambiato libro.
Mi si dirà che è bastato quest'abbrivio per profondermi in elogi. Ebbene, sì, ma senza andare oltre, perché c'è qualcosa di più concreto da dire: che cioè, poiché s'è vinto, bisogna sapere vincere, e affinché ciò avvenga è necessario, anzitutto, non  recriminare sul passato e neppure  profondersi in elogi per il presente, ma cercare di interessarsi per  garantire alla città un migliore avvenire.
Badare, quindi,  al futuro di Barcellona Pozzo di Gotto, non ancora del tutto risanata degli esiti dell'alluvione e, nonostante ciò, disposta a reagire per la sua rinascita.
Direi che il Longano con la sua limacciosa furia tracimante, inondando quartieri, ha in definitiva lanciato un duro messaggio, quello dell'emergenza che, facendo scattare la molla della solidarietà, soprattutto tra i giovani, e non soltanto in essi, ha spinto l'intera comunità a reagire, ad amare più che mai la propria città, a sciogliere il torpore e l'assuefazione che ormai da anni l'avevano avvilita.
Dicevo che bisogna saper vincere, come d'altronde bisogna saper perdere, perché la nostra Comunità ha bisogno non di vanagloria, nè di puerili giustificazioni recriminanti.
 
FRANCESCO CILONA

MANIFESTAZIONE A MESSINA PER LA STRAGE DI BRINDISI


Sinistra Ecologia e  Libertà formula la totale adesione alle manifestazioni in programma per oggi e domani  22 e 23 Maggio,  promosse e organizzate contro ogni forma di violenza da: CGIL – CISL e UIL , DA CONF/COOPERATIVE, DA CONFINDUSTRIA, DALLA CON/ESERCENTI e dalle Associazioni del volontariato e culturali della Città.
            "Dopo  l’orribile  tragedia di Brindisi che ha seminato morte e feriti tra gli Allievi dell’Istituto di moda e servizi sociali “MORVILLO –FALCONE - si legge in una nota della segreteria provinciale SEL - va combattuta con rinnovato vigore e determinazione ogni forma di violenza criminale.
            Si è voluto colpire vittime innocenti per  destabilizzare il comune sentire sui valori della convivenza civile e della democrazia ed anche per  colpire  la scuola, spazio di giustizia e libertà e officina nobile e sana della formazione permanente  per una società delle future generazioni non violenta e libera dalle prevaricazioni e dalla sopraffazione crinale.
            Auspichiamo che l’indignazione generale che in queste ore  ha mobilitato studenti, mondo della scuola e la società con numerosissime manifestazioni  dovrà intensificarsi nei prossimi giorni e nei prossimi Mesi e per questo ci sentiamo straordinariamente  impegnati come partito convinti come siamo che la lotta ad ogni forma di violenza e per la libertà debba occupare uno spazio preminente in ogni occasione di confronto.
            Per tale ragione  confermiamo che la nostra adesione a favore di manifestazioni, seminari e confronti  ispirate a coltivare tali valori è certa e convinta.
            Secondo SEL si riuscirà ad emarginare  la furia criminale e stragista  nella misura in cui saremo tutti inclusivi per  fare  fronte comune superando ogni appartenenza politica - partitica e di razza".
                        
           

lunedì 21 maggio 2012

SI CAMBIA A PALAZZO LONGANO....STAREMO A VEDERE


E allora, come già s'era fiutato nell'aria, si cambia


Cambia per lo meno il sindaco: ed è una donna, che durante la campagna elettorale s'è battuta raccogliendo un consenso veramente eclatante.
Adesso tocca a lei e a tutto il Consiglio Comunale - mettendo da parte qualsiasi incomprensione - cercare di lavorare per il bene della città, che ne ha tanto di bisogno.
Barcellonablog saluta la nuova inquilina di Palazzo Longano, ricordandole che è appunto inquilina e non proprietaria in quella sede e che è stata mandata lì e fortemente sostenuta da cittadini che guarderanno attentamente al suo operato e se, sarà necessario, diranno la propria parola con la massima obiettività.
Dati definitivi : su 36.400 aventi diritto al voto, hanno votato 22.839 elettori con una percentuale del 62,74%
Maria Teresa Collica ha ricevuto 13.996 voti, pari a 61,3% del totale; Rosario Catalfamo ha riportato 8.843 voti, pari a 38,7%.

Informazioni personali

La mia foto
barcellona pg, messina, Italy
Questo blog non va considerato testata giornalistica: poichè i suoi post non vengono aggiornati con cadenza periodica e preordinata, non può costituire prodotto editoriale, ai sensi della legge n.62 del 7.3.2001. L'autore si dichiara non responsabile per i commenti ai vari post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non vanno addebitati all'autore, neppure quando vengono formulati da anonimi o criptati. Le immagini pubblicate, quando non sono di proprietà dell'autore, sono procurate con licenza di pubblico dominio o prese liberamente dalla rete. Nell’eventualità che qualcuna violasse i diritti di produzione, si pregano gli interessati di darne comunicazione a questo blog perché si provveda prontamente alla cancellazione.